Le tecniche di saldatura

Le varie tipologie di saldature, sono adottabili a seconda della struttura metallica da lavorare.
I lavori di carpenteria metalliche che predisponiamo, utilizzano in modo maggiore le saldature MIG/MAG, TIG e ad arco sommerso, per ogni differente esigenza.

Saldatura MIG / MAG a filo continuo

Nasce come evoluzione della tradizionale saldatura a filo, utilizzata nella lattoneria. La tecnica di saldatura MIG/MAG (i termini si riferiscono a due gas utilizzati durante il processo) prevede un materiale d’apporto che venga protetto da un bagno di gas, ad avanzamento continuo.
Ideale per i lavori di saldatura su materiali ferrosi e non ferrosi, con risultati di alto livello qualitativo. I vantaggi della saldatura MIG/MAG sono rappresentati anche dall'applicazione ai sistemi di automazione industriale.

Saldatura TIG

Si tratta di una saldatura per fusione, ideale per spessori ridotti. La saldatura avviene tra i due elementi, senza la presenza di materiale d’apporto. Il procedimento TIG consente di effettuare saldature continue oppure a punti.

Saldatura ad arco sommerso SAW

Questa tecnica prevede sempre la presenza di un materiale d’apporto, ricoperto da uno specifico afflusso che, durante l’erogazione del calore, si scioglie e forma una scoria protettiva. Adeguato per lavorazioni su grandi strutture metalliche e pezzi a spessore elevato, garantisce anche alte tirature in tempi brevi.

Saldatura a resistenza

Detta anche RW (Resistance Welding), rappresenta un metodo di saldatura autogena a pressione, nella quale si riscalda il materiale per resistenza elettrica.

La saldatura a resistenza è utilizzata per saldare l'acciaio, tramite tre fasi:
  1. gli elettrodi vengono avvicinati alla superficie delle parti da saldare (due lamiere di solito) e viene esercitata una pressione per comprimere fra loro le parti
  2. una corrente prefissata viene fatta passare attraverso gli elettrodi
  3. gli elettrodi vengono allontanati dalle superfici, unite tramite un volume fuso e solidificato (saldatura a punti o spot welding).
 
La saldatura a resistenza possiede cicli termici meno gravosi, con una zona termicamente alterata più ridotta, rispetto ad altri tipi di saldature. In contrasto, però, può essere eseguita solo su spessori limitati (di solito fino a 3 mm).

Contattaci

Richiedi informazioni

Torna su